Caratteristiche degli arcani minori in cartomanzia

Caratteristiche degli arcani minori in cartomanzia

Nella cartomanzia spesso si tende a sottovalutare l’importanza degli arcani minori che, nonostante il loro nome, rivestono un ruolo molto importante nella lettura.

Infatti essi rappresentano il mondo degli affetti o, più precisamente, i diversi particolari della vita dell’uomo.

Essi sono in totale 56, divisi in 4 semi (bastoni, coppe, denari e spade).

Ogni seme è composto da 10 carte numerate dall’uno al dieci più fante, cavaliere, regina e re per un totale di 14 carte.

I personaggi tengono in mano i simboli del loro seme.

La suddivisione in semi deriva dall’astrologia e ad ognuno di essi corrispondono i 4 elementi della Terra: i bastoni appartengono all’elemento fuoco, le coppe all’elemento acqua, i denari all’elemento terra e le spade all’elemento aria.

Pertanto ognuno dei semi va a rappresentare una determinata sfera della vita personale di ognuno:

  • I bastoni sono l’emblema di fecondità virile e pertanto vengono associati a persone legate alla terra, sono simbolo di forza.
  • Le coppe rappresentano l’esatto opposto dei bastoni. La loro forma concava richiama la femminilità, la grazia e tutto ciò connesso ad essa. Generalmente le coppe sono collegabili a persone che fanno dell’arte, delle varie forme di cultura e di espressione una professione.
  • I denari sono l’inequivocabile espressione del sistema economico, del commercio e un tempo della borghesia. Oggi rappresentano appunto commercianti, imprenditori e tutti coloro che seguono una logica di profitto e di sviluppo economico.
  • Le spade possono esprimere invece aggressività non solamente fisica ma anche economica.

Per quanto riguarda i numeri e le figure si può provare a dare una interpretazione divinatoria generale senza tenere presente dei semi:

  • Il n°1 è l’inizio di tutti i numeri ed è un numero maschile
  • Il n°2 indica di solito la lotta e il dualismo fra bene e male e rappresenta anche la donna
  • Il n° 3 è appunto il numero perfetto. Rappresenta la fecondità perché nasce dall’unione di uno (uomo) e due (donna). Può anche rappresentare un segno propizio per gli affari.
  • Il n° 4 è il numero della famiglia in quanto il cubo, in cui ogni faccia ha 4 lati, rappresenta l’idea stilizzata della casa. E’ il numero anche della famiglia e della stabilità
  • Il n° 5 rappresenta l’armonia la bellezza e l’arte
  • Il n° 6 è un doppio numero tre ed in cartomanzia è dunque un numero molto positivo:simbolo della libertà, dell’equilibrio
  • Il n° 7 è anche il numero della Bibbia e rappresenta armonia e pace
  • Il n°8 viene interpretato come un doppio n°4 e quindi va ad indicare una stabilità un armonia non presente solo a livello familiare, ma a livello sociale
  • Il n° 9 è il numero magico dei Profeti
  • il n° 10 nella cabala è il numero legato alla fortuna e agli eventi straordinari
  • Il fante è la carta dell’incompiuto, una carta che indica un senso di insoddisfazione per qualcosa che non si riesce ad ottenere o a portare a termine
  • Il cavaliere è l’esatto contrario del fante. Indica senso di realizzazione per qualcosa che si è ottenuto non senza fatica.
  • La regina indica un cambiamento in vista che può essere poitivo o negativo
  • Il re significa invece fusione e associazione
Bonsai Crassula

Bonsai Crassula

Il bonsai crassula è considerato un albero di buon auspicio, portatore di salute e prosperità.

Il bonsai crassula è una tipologia adatta ai principianti, in quanto le sue proprietà molto resistenti alla siccità nonchè tolleranti alla super-irrigazione, lo rendono immune da qualsiasi innaffiatura, anche quella di un neofita del campo.

La specie del bonsai crassula può essere coltivata in quasi tutti gli stili del bonsai ed è piena e vivace ogni periodo dell’anno.

Le sue foglie sono rotonde e piene di steli, di colore verde quando sono giovani, scurendosi con il tempo. Possono essere anche rosse oppure grigie.

Il bonsai è stato identificato come “combattente” del riscaldamento globale.

Fonda le sue radici nel Mozambico e nell’Africa Sud Tropicale e può crescere fino a tre metri di altezza con dei rami di 20 centimetri.

Come già detto in precedenza, può avere diversi stili: eretto formale, eretto informale, a cascata e semi cascata, oppure Sankei.

Ovviamente il bonsai crassula è un bonsai da interno.

Per quel che riguarda la posizione, si può affermare che nel regno Unito e nella maggior parte dell’Europa può essere tenuto all’interno di un abitazione se le temperature sono abbastanza miti. Necessita però di una grande quantità di luce, la sua posizione ideale è quella davanti ad un davanzale. Non sopporta temperature al di sotto dei 10 gradi centigradi.

Essendo tropicale beneficerà dell’aria aperta, magari gustandosi il pieno sole durante il periodo estivo.

L’irrigazione è il vero punto di forza del bonsai crassula, resiste quindi anche alla scarsa capacità di annaffiare dei principianti. Resiste sia a troppa acqua che ai periodi di siccità.

Durante i mesi invernali bisogna ridurre l’irrigazione, consentendo alla superficie del terreno di rimanere leggermente asciutta.

Il concime va utilizzato tra marzo ed ottobre, quindi nei mesi invernali va lasciato a riposo.

La potatura del bonsai crassula deve essere necessariamente effettuata a primavera. Su alberi molto più grandi bisognerà controllare le foglie ed i rami quasi ogni settimana, ma dipende da pianta a pianta.

Il rinvaso invece è anche il periodo migliore per effettuare una decisa potatura delle radici. Lasciare che il terreno si asciughi prima di tentare il rinvaso. Dopo il rinvaso del bonsai crassula si deve attendere che la pianta ricresca, magari annaffiando con parsimonia.

Infine, il cablaggio, ovvero l’applicazione di un filo metallico per indirizzare il verso dei rami, va effettuato nei periodi di inattività della pianta, quindi nei mesi invernali.

Una tenda da sole ed il mio bar lavora anche d’estate

Una tenda da sole ed il mio bar lavora anche d’estate

La tenda da sole, elemento distintivo di stile

Lo spazio di cui le attività commerciali dispongono è spesso la cosa più importante per chi desidera dare veramente sfogo alla propria creatività imprenditoriale. Affitti sempre più cari e mancanza di agevolazioni, impongono però ai commercianti di ridimensionare le proprie scelte e sviluppare le attività in locali ristretti. Ma si sa, il primo impatto con la clientela è quello che conta e con l’arrivo della bella stagione i locali, per quanto climatizzati essi siano, non attirano se non hanno uno sfogo esterno. Di converso però si sa anche che le autorizzazioni per riuscire a realizzare strutture esterne ai locali non sono facili da ottenere, specie nei centri storici dove è praticamente impossibile espandere la volumetria del locale. Ecco che l’idea più facile ed efficace per dare vita ad una svolta per il proprio bar o locale nel periodo estivo e non solo, è acquistare una tenda da sole. Un elemento smontabile o richiudibile che riesce ad assicurare tutti i benefici e i confort di tante altre tipologie di strutture ben più complesse e costose. Spesso sottovalutata e non ben vista, la tenda è però stata oggetto di forte innovazione, nei materiali in primis, nei meccanismi e nella qualità delle strutture. Il gestore di un’attività fino a pochi anni fa, guardava a queste installazioni con diffidenza, credendole scadenti o inefficienti mentre oggi è costretto a ricredersi per i forti progressi che sono stati realizzati dalle aziende del campo come CasaNatura2, che da sempre ha puntato sull’innovazione e l’affidabilità.

Funzioni, vantaggi e consigli sulle tende da esterno

Sviluppare un’ambiente esterno che prima non esisteva o non era fruibile, non è l’unica funzione di una tenda, infatti di non poco conto è la necessità di ripararsi dal sole anche per le zone interne del locale. Avere il sole che penetra all’interno vuol dire creare una zona poco confortevole sia per i clienti che per i dipendenti oltre che provocare un aumento della temperatura in quegli spazi in cui arrivano direttamente o indirettamente i raggi solari. Significa di conseguenza anche incrementare l’uso dei condizionatori e dei frigoriferi, con evidenti ricadute sulle spese di elettricità. Inoltre un fattore estetico di grande rilevanza per ogni attività commerciale, è la creazione di un ingresso accogliente, con l’utilizzo di colori che siano ben intonati con la facciata del locale e che diano un segno distintivo e di ricercata originalità al complesso. Anche giardini interni o terrazzi necessitano di spazi coperti e che diano la possibilità ai clienti di intrattenersi in tutta comodità. Spesso sottovalutata è anche la funzione di riparo dalle intemperie e dall’umidità serale, particolarmente fastidiosa come quella estiva, a questa non esiste miglior rimedio che una tenda che mantenga il luogo fresco e ventilato senza far subire le variazioni climatiche ai clienti.

Modelli e tipologie di tende per tutte le soluzioni

A seconda del tipo di ambiente che si vuole riparare, occorre capire quale sia la soluzione migliore, è per questo motivo che CasaNatura2 mette a disposizione diversi modelli di tende per soddisfare ogni tipo di esigenza. Si parte dalle più comuni tende a bracci, che non necessitano di particolare manutenzione e sono di pronta installazione. Composte da due strutture pieghevoli collegate a un meccanismo manuale o elettronico, che partono in estensione regolabile da un punto fisso a muro o a soffitto. Molto richieste sono anche le tende ad attico, ideali per coprire dimensioni più rilevanti, si sviluppano il lunghezza seguendo due guide laterali ed hanno il vantaggio di poter chiudere anche frontalmente lo spazio su cui sono installate in modo da seguire l’andamento del sole lungo tutto il corso della giornata. Infine tende a cappottina o a caduta che garantiscono una schermatura frontale coprendo gli accessi in corrispondenza di finestre o di cortili sviluppandosi dall’alto verso il basso.

La fondamentale scelta dei tessuti e dei colori

CasaNatura2 offre una vasta scelta di materiali al fine di andare incontro a diverse soluzioni di schermatura. Da premettere che i materiali utilizzati sono tutti oleo e idro repellenti, caratteristica questa di fondamentale importanza perchè sola in grado di garantire una durata e una resa senza pari. Resistenti alla formazione di muffe e di funghi, le tende da sole di CasaNatura2 non sono nemmeno soggette al comune sbiadimento dovuto alla prolungata esposizione solare. Infine vi è a disposizione una vasta gamma di combinazioni di colori in grado di soddisfare tutti gli arredi e le facciate degli edifici su cui vengono installate.

I 5 trattamenti più richiesti dai centri estetici

I 5 trattamenti più richiesti dai centri estetici

Il fascino della bellezza non conosce crisi, ogni giorno piccoli gesti e attenzioni hanno un unico comune denominatore: investire sull’aspetto. Come? I modi per viziarsi e coccolarsi sono molteplici ma quelli che riguardano la nostra persona hanno dei fini precisi. Preservare la giovinezza e restituire al volto quella freschezza che i segni del tempo ci lascia ad esempio, ma le variabili sono molteplici, per tutte le tasche e per ogni fase della vita. Nessuno resiste al richiamo dei centri benessere, compreso l’universo maschile. Quali sono i trattamenti estetici più richiesti?

Linfodrenaggio.

Troneggiano i trattamenti benessere mirati a debellare gli odiati depositi di adipe e la “panniculopatia edemato-fibro-sclerotica” più comunemente conosciuta come pelle a materasso. Nello specifico ci si avvale del linfodrenaggio manuale e meccanico. Quello manuale è esercitato con dei massaggi mirati e che devono essere eseguiti, con estrema delicatezza e solo da personale esperto. Le mani scorrono sui punti critici stimolando la circolazione e favorendo l’eliminazione di liquidi e scorie stagnanti. Il linfodrenaggio meccanico si avvale di una ricercata apparecchiatura che esercita una “pressione meccanica” atta alla stimolazione della circolazione sanguigna e il drenaggio dei liquidi in eccesso. Anche in questo caso è importante rivolgersi solo a centri qualificati.

Cura e pulizia del viso.

Nella lunga lista non mancano le richieste dei trattamenti anti età. Il tempo che scorre inesorabile lascia sulla pelle dei segni che certo ci rendono unici, ma che comunque creano degli inestetismi non graditi, le rughe del contorno occhi, del contorno labbra, la perdita della levigatezza e la perdita della definizione dell’ovale. I Trattamenti dei centri di estetica si avvalgono di sostanze atossiche e anallergiche che mirano a un’azione rigenerante e rassodante. La cura e la pulizia del viso, le fastidiose imperfezioni causate dai brufoletti e punti neri, dai pori dilatati sono un altro trattamento molto richiesto. Terapie naturali e riequilibranti rappresentano, infatti, una valida soluzione.

Peeling.

I peeling cutanei in cui si utilizzano prodotti con formulazione naturale e specificatamente studiati, mirano, ad eliminare le cellule morte e le impurità profonde, restituendo alla pelle una rinnovata luce e vitalità. Non solo, stimolano la produzione di collagene preservando così la compattezza e turgore della pelle che tende a scemare con il passare del tempo.

Epilazione.

Irrinunciabile richiesta è l’epilazione, i centri estetici con metodiche sempre all’avanguardia, procedono all’epilazione, alla rimozione quindi dei fusti e bulbi piliferi, con risultati durativi e soddisfacenti nel tempo. La ceretta sia a caldo sia a freddo è ancora un metodo che seppur “datato” è ancora molto richiesto. Sta prendendo piede anche la ” Brazilian Wax”destinata alla depilazione completa di una zona estremamente delicata quella vaginale e inguinale.

La pedicure.

La Pedicure, altro trattamento apprezzato, è indispensabile per l’eliminazione degli orribili oltre che dolenti “duroni” e “calli” e coccolare la pianta dei piedi.

La manicure e applicazione smalto.

Le mani sono il nostro biglietto da visita, fondamentale è quindi averle sempre in ordine e curate e per questo nella classifica, dei trattamenti più in auge non può mancare la manicure e l’applicazione dello smalto semipermanente, una semplice applicazione dura per almeno tre settimane con degli ottimi risultati.

In tutto ciò non manca l’attenzione e la ricerca di prodotti innovativi con formulazioni naturali, come l’aloe dalle eccezionali qualità calmanti per la pelle, olio di jojoba, la liquirizia, amanu potente lenitivo per la pelle secca, studiati per l’idratazione sono tutti estratti puri ed atossici, biocompatibili e non richiedono quindi test di tollerabilità. Questa filosofia ovvero l’utilizzo di prodotti naturali è sposata da diversi centri benessere fra cui “Beleza e Naturaleza” (www.belezaenatureza.it). In ogni caso è buona norma chiedere informazioni dettagliate sulla composizione degli ingredienti contenuti nei prodotti utilizzati.