Come gestire un bed and breakfast

Come gestire un bed and breakfast

Bed and Breakfast e casa vacanze

 

Al giorno d’oggi la popolarità dei Bad and Breakfast non solo non tende a diminuire, ma, anzi, cresce rapidamente.

Del resto il settore turistico mondiale è in rapida espansione.

I viaggi stanno diventando sempre più disponibili ed economici.

La possibilità di alloggiare in un bed and breakfast, insomma, è perfetta per tutti quei viaggiatori che sono stanchi dei soliti hotel noiosi e delle solite stanze.

Il B&B si propone come una soluzione innovativa e originale.

Una soluzione anglosassone.

Ma bisogna sapere come crearlo.

E come gestirlo.

 

Contratto casa vacanza

 

Partendo dai cosiddetti costi personali, si può certamente affermare che aprire una casa vacanze di qualità non sia così facile come potrebbe sembrare a prima vista.

Vanno affrontate le spese per l’assicurazione, per l’affitto dell’edificio, della copertura sanitaria e molto altro ancora.

Certo, è possibile ovviare a questi problemi in molteplici modi, per esempio richiedendo un prestito.

Inoltre bisogna tutelare sé stessi e la propria famiglia, qualora l’attività precipitasse.

Senza dimenticarsi delle piccole spese, come quelle legali, regali, abiti, arredamenti per il Bed and Breakfast e altro ancora.

Per questo la prima regola di chi apre (o vuole aprire un Bed and Breakfast è quella di tenere sempre sotto controllo i conti).

Bisogna sempre avere del denaro libero per poter coprire le spese impreviste.

 

Altre spese

 

Oltre a quelle bisogna contare altre spese, tra cui quelle per il terminale, quelle per la biancheria, per i servizi, per il cibo se ce ne fosse e così via.

Le spese della gestione di un Bed and Breakfast sono così molteplici che diventa davvero dura capirne.

Ormai tutti i servizi di alloggiamento simili ai Bad and Breakfast devono accettare le carte di credito, oltre ai contanti, il che comporta altre spese, spese extra.

Senza aggiungere che di carte di credito ne esistono tante: internazionali, nazionali, commerciali, reward ecc.

E una volta che i clienti hanno pagato, in quanto tempo il gestore del Bed and Breakfast avrà i soldi disponibili sul suo conto da reinvestire nelle attività del Bed and Breakfast?

Più veloce arriva il denaro e meglio sarà.

 

Le spese della pubblicità

 

Ormai menzionare la pubblicità in tutte le spese sembra molto scontato.

Perché, gira e rigira, se nessuno lo conosce quel Bed and Breakfast, nessuno ci alloggerà.

Più si pubblicizza un’attività e più questa guadagnerà nel tempo. Le leggi della matematica in questo campo sono molto precise.

Quali tipi di pubblicità scegliere?

E’ possibile concentrarsi sui volantinaggi, ma difficilmente avranno l’effetto sperato.

Molto meglio fare una grande campagna sul web per promuovere i servizi del proprio Bed and Breakfast e casa vacanze.

Non a caso l’internet è lo strumento più utilizzo dalle folle turistiche.

Aumentando la visibilità di un’attività sul web, aumenteranno anche i guadagni dell’attività stessa.

E più soldi s’investono nella promozione informatica, più si riuscirà a guadagnare.

Per ulteriori informazioni, utili a capire come muoversi in questo business, visita il sito Dimorando.it.