Utilizzare l’ittiolo per combattere l’acne, i punti neri e i brufoli

Utilizzare l’ittiolo per combattere l’acne, i punti neri e i brufoli

usare l'Ittiolo per Punti Neri e brufoli

Chi prima, chi poi, tutti abbiamo avuto a che fare con brufoli e punti neri, ma effettivamente che tipo di legame c’è tra queste impurità della pelle? Una doverosa precisazione è quella riguardo i punti neri, che molto spesso portano alla formazione di brufoli: l’uno crea l’altro. Ma bisogna capire nello specifico cosa sono queste piccole escrescenze, a volte dolorose, che possono svilupparsi su qualsiasi parte del corpo.

Cosa sono e come si formano i brufoli e i punti neri

Il punto nero, chiamato scientificamente comedone, si sviluppa quando viene ostruito il canale del follicolo pilifero. Questo avviene a causa dell’allargamento del poro, in cui possono entrare particelle e batteri che danneggiano la pelle. Si crea uno spessore che fa quasi da tappo, impedendo la fuoriuscita del sebo. In questo caso il colore assume tonalità giallognole o nere a seconda della melanina e dello spessore del tappo stesso. Da ciò può crearsi il brufolo, dal comedone entrano batteri come il Propionibacterium e lo stafilococco dell’epidermide. Questi due microrganismi vanno ad intaccare le cellule che producono il follicolo, creando infezione. A questo punto i vasi sanguigni si dilatano facendo entrare i globuli bianchi che devono eliminare l’infezione: al termine si formerà l’antiestetica pallina bianca, al cui interno ci sono i batteri morti, il sebo e l’acqua.

Come eliminare queste escrescenze sul viso

Il metodo più efficace è quello di tenere sempre la pelle pulita e idratata, in questo modo eviterete che i pori si infettino. Oltre al normale sapone da utilizzare, che può differire secondo la tipologia di pelle che si ha, esistono delle particolari sostanze, come lo scrub, che aiutano ad eliminare la sporcizia in eccesso, lasciando la pelle liscia e pulita. Inoltre potete optare per l’utilizzo di creme che, con i loro principi, riescono a ricreare un PH della pelle sano ed equilibrato, impedendo la formazione di brufoli e punti neri. Prima di combattere le escrescenze è bene fare un’accurata prevenzione, in modo da stroncare in principio la formazione dei comedoni.

Ittiolo e punti neri: elimina le imperfezioni della tua pelle

Per combattere l’acne, si possono utilizzare svariate creme, ma la più efficace e immediata è l’ittiolo, chiamato anche ictammolo o ammonio solfoittiolato. Il prodotto, naturale, viene ottenuto dal catrame trattato con lo zolfo. Essendo un prodotto a base catramosa risulta oleoso e di colore nero o marrone bruciato. Inoltre l’odore è molto forte, quasi come plastica bruciata. Nonostante le caratteristiche un po’ sgradevoli, riesce a svolgere la sua finzione in maniera eccellente. Il farmaco, che venne realizzato dal medico tedesco Paul Gerson Unna e che è facilmente reperibile come farmaco da banco, non soltanto riesce a combattere brufoli e punti neri, ma ha proprietà rigeneranti anche per altre diverse malattie cutanee. L’applicazione è molto semplice, basta spalmarlo sulla zona interessata da brufoli e punti neri, e lasciare agire per circa 30 minuti: l’escrescenza si seccherà e così si toglierà più facilmente. Essendo un prodotto dal colore molto scuro, ha la capacità di macchiare i vestiti.

Piccole accortezze nell’utilizzo dell’ittiolo per eliminare i brufoli

Il prodotto non ha nessun effetto collaterale, può essere usato da tutti, anche dalle donne in stato interessante. Inoltre non risulta avere degli effetti con altri farmaci: l’unica accortezza è quella di non metterlo a contatto con gli occhi, con le vie respiratorie e con ferite di qualsiasi genere.