Le mie regine telefoniche

Le mie regine telefoniche

Non ero mai riuscito nella mia vita ad avere una storia di sesso soddisfacente, che potesse darmi benefici relativamente il mio modo di essere. Sono infatti uno schiavo, uno di quegli inutili insulsi esseri maschili, che godono delle umiliazioni mentali e fisiche che solamente alcune donne riescono a infliggere, donne che nella vita reale non sono mai riuscito purtroppo a conoscere.

Le mistress telefoniche.

Parlando con un conoscente ho scoperto il telefono erotico Padrone al telefono 24, da allora la mia vita è notevolmente cambiata. Tramite i numeri che è possibile rintracciare sul sito web, raggiungibile al sito Padronealtelefono24.it, ho la possibilità di contattare, in ogni ora del giorno e della notte, delle superbe donne che ambiscono a schiavizzare gli esseri che come me amano godere della propria sofferenza. Esse sono delle vere e proprie mistress al telefono, padrone superbe e altezzose, donne piacenti a cui piace far soffrire il proprio partner, regine che di questa sofferenza godono, e facendolo fanno godere il proprio schiavo.

Le telefonate.

Tramite il numero scelto al costo irrisorio di un caffè, e nella tranquillità della propria abitazione si può contattare una donna esperta nell’infliggere dolore sia fisico che mentale. Essa saprà benissimo cosa il suo schiavo desidera, per averne dominato nel passato svariati, capirà solamente dalla voce cosa il fremete corpo del maschio ambisce, e cosa ancora più importante calcolerà alla perfezione il tempo della sessione di addestramento che lo schiavo dovrà sopportare. Alla fine della telefonata, telefonata che potrà essere effettuata in ogni ora del giorno o della notte, la padrona concederà (forse) il permesso di godere, un godimento che per esperienza personale posso assicurare che sarà totalizzante.

Altre particolarità del telefono erotico.

La riservatezza del numero telefonico è una delle discriminanti migliori di questa tipologia di sesso. Nessuno al di fuori della padrona con cui si parla sarà al corrente del piacere che si prova ad essere umiliati, la loro riservatezza indubbia fornisce in questo contesto la migliore tranquillità possibile, lasciando all’utenza solamente il piacere del godimento, ed escludendo la paura che un giorno la società possa avere contezza di un modo di godere del proprio corpo, che ancora da molti è vista come una depravazione assoluta. Anche il costo è un valore aggiunto del servizio, esso è talmente irrisorio da renderlo vantaggioso, i pochi euro spesi sono infatti sacrificati sull’altare della sicurezza e della tranquillità di non andare a ricercare una donna dal vivo, ma non tralascia il raggiungimento di quel godimento corporale, che sta alla base della vita piacevole alla quale ogni schiavo che si rispetta ambisce.