Come Mettere le Lenti a Contatto senza rovinare l’occhio?

Come Mettere le Lenti a Contatto senza rovinare l’occhio?

Come si mettono le lenti a contatto senza fare danni

 

Le lenti a contatto sono una delle moderne invenzioni che ha segnato una svolta nella vita di migliaia di persone.

Invece che dover indossare costosissimi occhiali, che per di più spesso si rivelano scomodi o troppo fragili, basta applicare una piccola lente di materiale plastico direttamente sull’occhio per risolvere ogni problema.

Spesso però, questo è proprio il maggior problema.

Riuscire ad indossare le lenti a contatto senza venire a contatto con l’occhio, soprattutto se sei ai tuoi primi utilizzi, può rivelarsi molto più difficile di quanto si pensi.

Bisogna infatti sempre ricordare che, oltre che al dover sempre essere pulite, le lenti non devono venire in contatto con nessuna superficie che non sia l’apposito contenitore, le tue mani e, infine, l’occhio.

Andranno tenute per ore, per cui è fondamentale evitare che si sporchino, o che possano riempirsi di batteri che potrebbero provocarvi un infezione all’occhio.

Si tratta poi di qualcosa di molto fragile, una piccola pellicola che dovrete maneggiare con molta cura sia nel metterle che, soprattutto, nel toglierle.

 

La conservazione delle lenti a contatto

 

Innanzitutto dovete assicurarvi di conservare le vostre lenti a contatto nel modo più sicuro possibile.

Che siano settimanali, bisettimanali o mensili, dovrete sempre assicurarvi che, fino all’ultimo utilizzo, siano conservate in un ambiente più sterile possibile, nel loro apposito liquido.

Procuratevi quindi un contenitore adeguato, un piccolo astuccio di plastica con due scompartimenti, uno per lente, da utilizzare solamente per riporle.

Trattatele poi con solo l’apposito liquido che vi fornirà il vostro oculista: solo con quello potrete sciacquarle e ripulirle a dovere, per poi conservarle.

Non utilizzatele poi dopo la data si scadenza, il materiale del quale sono costituite tende successivamente a fornire un terreno fertile per la proliferazione di batteri che potrebbero essere molto dannosi per i vostri occhi.

Ricordate, infine, di lavare sempre bene le vostre mani prima di maneggiarle, si tratta della regola più importante da seguire quando si parla di lenti a contatto.

 

Come mettere le lenti a contatto giornaliere

Come applicarle nel miglior modo le lenti a contatto

 

Per mettere facilmente le lenti a contatto, per prima cosa dovrai prelevarle dall’apposito astuccio, puoi farlo con la punta di indice e pollice, cercando di piegarle il meno possibile.

Nel caso in cui utilizzi un tipo diverso di lente per occhio, controlla bene di aver preso quella giusta.

A questo punto spostala sulla punta dell’indice, che deve essere ben asciutto in modo da non crearti problemi successivamente.

Controlla poi che siano nel verso giusto, potresti averle girate l’utilizzo precedente.

Quindi, con la mano nel quale non hai la lente, tira verso l’alto la palpebra superiore, in modo da evitare di chiudere gli occhi per riflesso e rovinare la lente.

Avvicinala quindi all’occhio, sfruttando il dito medio per tenere aperta anche la palpebra inferiore.

Subito dopo quindi muovi l’indice con sicurezza verso l’occhio, guardando verso l’alto, adagiando lentamente la lente sulla superficie.

Successivamente centrala con l’occhio spostandola, se necessario, con l’indice.

Presta attenzione a non toccare l’occhio con la mano sinistra o con il medio della destra, in modo da ridurre al minimo l’irritazione.

 

Rilassa l’occhio e verifica di averla inserita bene

 

A questo punto rilassa l’occhio, sbattendo le palpebre ed assicurandoti di riuscire a vedere bene da dietro la lente.

Se, a questo punto, non sentirai alcun fastidio, potrai dire di aver indossato la lente con successo, riducendo al minimo il contatto con l’occhio e, soprattutto, evitando inutili pericoli per la tua vista.